Chi sono
HamRadio
Microwave contest
ATV
APRS
Server Chat radioamatoriale
WiFi
Hardware
Progetti radioamatoriali
Monitoraggio frane
Attività lavorative
Per acquistare radiocomandi, ricevitori, apriporta, apricancello
Negozio online di radiocomandi, riceventi, apriporta
Software
Server ham
Software ham
Telemetria SuperVozelj
SuperVozelj PacketCam
Utils SuperVozelj
Altri programmi...
Form per testare OpenOffice
Pubblicazioni
Dispositivi elettronici
Compatibilità elettromagnetica
Minicorso HTML
Pubblicazioni Linux
Cos'è Linux?
Kernel hacking
Installazione AX.25
EMail antivirus
RAID1 mini-HOWTO
Linux/Compaq EVO n115
Altro...
Visualizzatore QTH Locator su GoogleMaps
Mio BLOG
Foto viaggi
Barzellette ingegneri
Homepage S53MV
Un buon avvocato!
Una bella foto
OpenOffice.org
Ricettario
Quartier del Piave news
Agricoltura, chimica e biologico
Coltivare il PROSECCO in modo BIOLOGICO
Contatti
Lascia commento nel guestbook
InternetRelayChat:
Nominativo:

Linux server
Compressed with mod_gzip


Ospitato da
Ir3ip Hamradio Server

View this page in english

Progetti WiFi radioamatoriali

Amplificatore WiFi bidirezionale per banda ISM 2.4GHz - WiFi Link Extender Rast2432 [NON DISPONIBILE]

PDF Schemi applicativi amplificatore WiFi [490k - 21/01/2006 - PDF]
WiFi extender in   WiFi extender out
WiFi Link Extender RX GAIN   WiFi Link Extender TX GAIN   OFF -> ON switching time   ON -> OFF switching time
L'amplificatore Rast2432 è un dispositivo da interporre fra l'apparato WiFi (access point oppure schede PCMCIA, PCI, USB) e l'antenna che consente di amplificare il segnale ricevuto, ottenendo una migliore sensibilità, e di amplificare il segnale trasmesso, con il risultato di incrementare la distanza coperta dal proprio apparato WiFi.
L'amplificatore WiFi può comunque essere impiegata anche per altri scopi, come ad esempio l'amplificazione di un segnale ATV ( Audio/Video) a 2.4 GHz sia in ricezione che in trasmissione, e per le sue caratteristiche si presta molto bene per essere installato direttamente sull'antenna, grazie alla scatola da palo opzionale.
L'amplificatore WiFi bidirezionale può essere utilizzato soltanto da radioamatori, essendo il livello di potenza tale da non rientrare nei 20dBm ERP massimi consentiti all'uso ISM.
Caratteristiche Tecniche
Frequenze:2400-2480MHz (2.4GHz ISM Band
Alimentazione:10-14Vdc attraverso plug esterno oppure attraverso cavo coassiale proveniente dall'access point mediante inseritore DC opzionale
Assorbimento in ricezione:80mA
Assorbimento in trasmissione:800mA
Potenza Max:30dBm (1W)
Guadagno in trasmissione:15dB
Guadagno in ricezione:20dB
Connettori RF:SMA Femmina
Dimensioni:61x92x30mm LxWxH
Scatola:In aggiunta, può essere fornita al costo di 5 euro una scatola stagna in PVC per installazione esterna e fissaggio al palo antenna

Rast2432: Risposte a domande frequenti

  • Che cosa include il progetto RAST2432?
    Il progetto consiste in
    * 1 amplificatore con le caratteristiche soprariportate, già inscatolato e collaudato
    * 1 cavo alimentazione lungo 1m connettorizzato solo dalla parte in cui si innesta nell'amplificatore
    * foglio con le caratteristiche e gli schemi applicativi
  • Come va alimentato l'amplificatore?
    L'amplificatore deve essere alimentato in corrente continua ad una tensione compresa fra 10 e 14 volt; la corrente assorbita in trasmissione risulta di circa 700mA, però quando l'amplificatore viene collegato ad un dispositivo WiFi il consumo medio non supera tipicamente i 300mA in quanto la trasmissione dei pacchetti è interrotta da lunghi tempi di attesa delle conferme, riducendo il tempo di utilizzo del canale radio a meno del 50%; per questo tipo di applicazioni, si può pertanto impiegare un alimentatore da 12V 300mA comunemente reperibile sul mercato.
    L'alimentazione può essere fornita direttamente, attraverso il cavo in dotazione, oppure al cavo coassiale che collega il dispositivo wireless all'amplificatore, attraverso l'utilizzo di un inseritore DC (opzionale, non fornito con l'amplificatore in quanto non indispensabile)
  • Che potenza conviene impostare sull' Access Point?
    L'amplificatore funziona al meglio, nella sua zona lineare, quando l'access point fornisce una potenza di 15-17dBm (30-50mW): impostando potenze molto superiori l'amplificatore lavorerà in compressione introducendo quindi delle nonlinearità che possono portare ad un calo di performance specialmente con l' 802.11g (velocità superiori a 11Mbps). Per esempio, utilizzando il D-Link DWL2000, per ottenere la massima potenza e linerità deve essere impostata la potenza dell'access point al valore High, e non Highest o Medium
  • L'amplificatore non funziona con il mio Access Point a velocità superiori a 11Mbps
    In verità funziona impostando correttamente la potenza dell'access point. Per trasmettere ad alte velocità (maggiori di 11Mbps) in 22MHz di banda, viene utilizzata un tipo di modulazione mista, che consiste nel modulare sia la fase che l'ampiezza. Modulazione d'ampiezza significa che il livello di potenza emesso cambia nel tempo per consentire una migliore efficienza spettrale (minor larghezza di banda occupata), a discapito dell'efficienza in potenza che si riduce drasticamente (il sistema risulta più suscettibile al rumore, pertanto diminuirà la distanza coperta): se è stato impostato sull'access point un livello di potenza basso, il circuito di commutazione interno all'amplificatore commuterà da TX a RX anche durante la trasmissione nel momento in cui la modulazione si abbassa (piccoli periodi di 5-6uS). Affinché l'amplificatore funzioni correttamente, impostare sull'access point una potenza appropriata (15-17dBm = 30-50mW).
    Con alcuni access point è possibile che il funzionamento ad elevati bitrate non funzioni: ad esempio l'amplificatore funziona correttamente con il LinkSys WRT54G solo a velocità inferiori a 24Mbps, mentre usando un access point DLINK DWL2000, funziona anche a 54Mbps
  • Che velocità di trasmissione si raggiungono a 11Mbps e 54Mbps, in un collegamento punto-punto?
    Le seguenti misure di velocità sono state ottenute mediando le velocità ottenute su una decina di trasferimenti in FTP di file con lunghezza di 50Mbyte; le prove con amplificatore sono state fatte ad una distanza tale per cui il collegamento diretto, senza amplificatore, risultava impossibile (assenza di segnale).
    BitrateAmplificatore
    Rast2432
    DistanzaVelocità FTPCondizioni
    11MbpsNo2m650kbyte/sec
    =5.2Mbit/sec
    D-Link DWL900AP+ e scheda PCMCIA
    11MbpsSi12m650kbyte/sec
    =5.2Mbit/sec
    D-Link DWL900AP+ e scheda PCMCIA
    54MbpsNo2m2300kbyte/sec
    =18.4Mbit/sec
    D-Link DWL2000 e scheda PCMCIA Digicom
    54MbpsSi12m1980kbyte/sec
    =15.8Mbit/sec
    D-Link DWL2000 e scheda PCMCIA Digicom
    11MbpsSi2km, no visibilità740kbyte/sec
    =5.9Mbit/sec
    Linksys WRT54g in entrambe le parti impostati come AP+WDS+WEP 128bit, potenza impostata 15dBm (30mW).
    18,24,36MbpsSi2km, no visibilità890kbyte/sec
    =7.2Mbit/sec
    Linksys WRT54g in entrambe le parti impostati come AP+WDS+WEP 128bit, potenza impostata 15dBm (30mW).Il WRT54g NON funziona con amplificatore a 48 e 54Mbps!
    1MbpsSi110km60-110kbyte/secDlink DWL900+altro amplificatore + pannello 12dB in montagna, scheda PCMCIA senao + Rast2432 + gregoriana 24dB in pianura
  • Che bitrate utilizzare per consentire una maggiore distanza coperta?
    Lo scopo dell'amplificatore è sicuramente quello di aumentare la copertura del segnale, e per questo deve essere impostato l'access point in modo da impiegare modulazioni efficienti dal punto di vista della potenza. Si consiglia pertanto di utilizzare lo standard 802.11b (velocità fino a 11Mbps), che utilizza una modulazione ad inviluppo costante (ovvero potenza trasmessa costante), tenendo presente che minore è la velocità, maggiore è l'immunità ai disturbi. Per estendere al massimo la copertura, impostare una velocità di 1 o 2Mbps
  • Che antenna posso collegare all'amplificatore?
    Antenna BiQuadÈ conveniente collegare antenne ad alto guadagno, in quanto si presume che l'amplificatore sia richiesto per estendere la copertura del segnale WiFi, pertanto si sconsiglia vivamente l'antenna in dotazione con l'access poin o schedina WiFi per un'antenna a maggior guadagno.
    Esistono in commercio antenne omnidirezionali da 6-12dB (collineari), oppure antenne direzionali da 11dB-24dB (pannelli, logaritmiche, yagi, parabole).
  • Che connettori devo utilizzare per collegare il tutto?
    RP-SMA to SMA adapterRP-SMA to SMA adapterPer semplicità di collegamento, l'amplificatore utilizza connettori SMA, uno standard per le applicazioni in microonde, cosi è possibile reperire facilmente il connettore SMA maschio da cavo coassiale per il collegamento all'antenna, o eventualmente un adattatore N-SMA nel caso in cui il cavo dell'antenna sia già intestato con un connettore N.
    Per il collegamento fra access point e amplificatore, sono disponibili i seguenti adattatatori che minimizzano le perdite di potenza:
    * adattatore RP-TNC to SMA, per alcuni dispositivi Linksys tipo WRT54g
    * adattatore RP-SMA to SMA, per gli altri dispositivi.
    Se l'antenna ha un connettore RP-SMA plug, è preferibile sostituirlo con un connettore SMA plug a crimpare, sottoriportato, oppure, nel caso in cui sia impossibile sostituirlo, è possibile collegare insieme il connettore RP-SMA plug dell'antenna al SMA-female dell'amplificatore semplicemente inserendo un filo in rame con diametro 0.8mm e lunghezza 10mm per assicurare il contatto fra i poli femmina interni dei due connettori
  • L'Amplificatore non funziona, secondo me... perché?
    È impossibile: ogni amplificatore è stato testato per la corrente assorbita, guadagno in ricezione e trasmissione, potenza d'uscita e velocità di commutazione RF. Prima di perdere le speranze controlla:
    • Sto usando i giusti connettori SMA? I connettori SMA verso l'amplificatore devono avere il pin centrale (SMA maschi, non RP-SMA plugs!!!)
    • È alimentato correttamente? È necessario un alimentatore che fornisca almeno una tensione di uscita di 11V-14V in corrente continua, con corrente di almeno 300mA: un alimentatore da parete da 12V 300mA è sufficiente, anche se è preferibile utilizzare un alimentatore con corrente superiore. La spia verde è accesa, e la spia rossa lampeggia quando l'amplificatore è connesso all'access point? La spia rossa lampeggia ogni volta che il dispositivo WiFi va in trasmissione, ad esempio ogni 100mS se è impostato il parametro "beacon interval" a 100mS
    • Sono configurati correttamente i parametri dell' access point?
      Imposta l'antenna right (destra) o left (sinistra) (dipende dal tipo di access point, e su quale connettore dell'access point hai collegato l'amplificatore), non both (entrambe)! L'Access point deve trasmettere e ricevere solo attraverso il connettore a cui è collegato l'amplificiatore
      Imposta il livello di potenza a 15-17dBm (30-50mW)
      Disabilita il modo 802.11g e quindi use solo il modo 802.11b
      Imposta il TX rates ad un valore minore uguale a 11Mbps: più bassa è il bitrate, maggiore è la distanza coperta
    Quando avrai fatto tutti i controlli e tutto funzionerà, prova ad incrementare il TX rate e modificare il livello di potenza per ottenere il massimo delle prestazioni
  • Quali sono i limiti di potenza utilizzabili, per legge?
    La banda ISM a 2.4GHz può essere utilizzata purché la potenza emessa sia non superiore a 100mW ERP (20dBm ERP). ERP è l'acronimo di Effective Radiated Power, quindi potenza effettivamente irradiata, cacolabile come Ptx[dBm]-Acoax[dB]+Gant[dB].
    Facciamo un esempio: Potenza trasmettitore: 17dBm (50mW), Attenuazione cavo+connettori: 4dB, Guadagno antenna: 11dB => Perp=17dBm-4dB+11dB=23dBm (200mW ERP) => supero il limite max di 3dB: abbassare potenza oppure limitare la potenza a 14dBm.
    Altro esempio: Potenza trasmettitore: 30dBm (1W), attenuazione cavo: 4dB, guadagno antenna: 11dB => Perp=30dBm-4dB+11dB=37dBm ERP (5W ERP) => supero il limite max di 17dB.
    Questi due esempi mostrano come sia difficile, utilizzando antenne esterne con guadagni comunque limitati, rientrare nella norma, a meno che non si possieda la licenza di radioamatore, che consente l'installazione di stazioni ripetitrici automatiche con limiti di potenza di 40dBm ERP (10W ERP).
  • Altre informazioni su dB, dBm, dBi, dBd, attenuazione di tratta, ...
    dB: abbreviazione di decibile, esprime un rapporto fra due grandezze dello stesso tipo (ad esempio un'attenuazione o un guadagno.
    dBm: esprime una potenza riferita al milliwatt, e si calcola come 10*log(potenza in milliwatt). Ad esempio, Potenza=100mW = 10*log(100)=20dBm. Oppure potenza=1W=1000mW=10*log(1000)=30dBm
    dBi: esprime il guadagno di un'antenna riferita all'antenna isotropica, ovvero un'antenna che in realtà non esiste e che ha la proprietà di irradiare la potenza uniformemente in ogni direzione spaziale, che viene utilizzata per facilitare i calcoli dal punto di vista matematico.
    dBd: esprime un guadagno di un'antenna riferita al dipolo, il quale ha un guadagno di 2.15dB rispetto all'antenna isotropica.
    Perché si usano i dB anziché le potenze e guadagni in unità lineari? Perché le operazioni di moltiplicazioni e divisioni effettuate in misure lineari si trasformano in semplici operazioni di somma e sottrazione quando si lavorano con le unità logaritmiche.
    Attenzione però alle unità di misura: dB o dBi o dBd sono grandezze scalari, numeri puri senza unità di misura, mentre dBm e' una potenza. dB + dBm = dBm, perché corrisponde a moltiplicare un numero (dB) per una potenza (dBm); analogamente dBm + dB = dBm perché corrisponde a moltiplicare una potenza (dBm) per un numero, ottenendo ancora una potenza, mentre dBm - dBm = dB in quanto si divide una potenza per un'altra potenza ottenendo un numero puro.
    Compreso quanto sopra spiegato, introduciamo un modello matematico per il calcolo dell'attenuazione in spazio libero:
      A=32.4+20log(f[MHz])+20log(d[km])
    e facciamo subito un esempio:
    f=2450MHz, d=2km, A=32.4+20*log(2450)+20*log(2)=32.4+67.8+6=106.2dB
    Questo significa che un segnale a 2.45GHz, percorrendo 2km, si attenua di 106.2dB
    La potenza ricevuta è uguale alla potenza trasmessa + guadagno antenna trasmittente - attenuzione in spazio libero + guadagno antenna ricente, ovvero Pr=Pt+Gt-A+Gr.
    Volendo trasmettere con 20dBm ERP (Pt+Gt=100mW), la potenza ricevuta con un'antenna ricevente da 6dB posta a distanza di 2km risulta
    Pr=20dBm-106.2dB+6dB=-80.2dBm
    generalmente sufficienti per avere un link funzionante a 5.5Mbps
  • Come posso calcolare il guadagno di una parabola?
    La formula per calcolare la direttività è
    direttività=( pigreco * Diametro / lambda )²
    dove pigreco=3.14, Diametro è il diamtro dell'antenna, lambda è la lunghezza d'onda.
    Per esempio, se il diamtro è 66cm, la formula diventa
    direttività=(3.14*0.66/0.12)²=17.7*17.7=298
    Questa è la direttività, proporzionale all'area di cattura dell'antenna, ma per ottenere il guadagno bisogna tener presente altri problemi come lo spillover (l'illuminatore irradia anche al di fuori della parabola) e le perdite sull'illuminatore, così, nella migliore delle ipotesi, si riescono ad ottenere rendimenti pari a 0.6, ovvero
    guadagno=rendimento*direttività=0.6*298=178 che corrisponde a circa 22dB (o dBi, in quanto ci si riferisce al modello dell'antenna isotropica).
    Ah, per convertire da unità lineari a dB, la formula è
    guadagno[dB]=10*log(guadagno)=10*log(178)=22.52dB
    Ecco allora che da un paraboloide di 66cm a 2.4GHz, ci si può aspettare un guadagno attorno ai 20÷22dB
  • Vorrei limitare il guadagno in RX, oppure eliminarlo completamente
    È sconsigliato eliminare completamente l'amplificazione in ricezione in quanto verrebbe limitata notevolmente la copertura del sistema. Inoltre è consigliabile sfruttare il filtro 2400-2480MHz internamente presente (che in realtà risulta coprire la banda 2360-2520MHz circa) per ridurre i disturbi fuori banda, quali ripetitori GSM, UMTS, eccetera.
    Nel caso in cui l'amplificatore venga posizionato in un ambiente molto disturbato e si voglia limitare il guadagno in ricezione, si consiglia di togliere soltanto il secondo stadio amplificatore eseguendo le semplici istruzioni riportate in questa immagine, ovvero rimuovere l'MMIC alla sinistra del filtro e l'induttanza attraverso cui viene alimentato, quindi collegare con un filo sottile le due piazzole trasversali indicate.
    In questo modo si avrà un solo stadio amplificatore a GaAsFet seguito dal filtro passabanda.
  • Avrei altre informazioni da chiedere, come fare?
    La via più veloce e interattica consiste nell' utilizzare skype (nickname iw3grx), altrimenti puoi inviare una mail a iw3grx@ir3ip.net
Per richiedere informazioni e il costo, invia email a iw3grx@ir3ip.net, utilizzare skype (nickname iw3grx).

Sistema puntamento antenne a 2.4GHz [NON DISPONIBILE]

Il dispositivo è costituito da un ricetrasmettitore Direct Sequence Spread Spectrum ad elevata sensibilità e potenza, che consente di effettuare misure sul segnale ricevuto da un simile dispositivo nonché analisi di spettro sull'intera banda ISM al fine di determinare quali sono i canali WiFi liberi.
Il dispositivo è di tipo palmare, alimentato attraverso pile ricaricabili con il circuito di ricarica integrato, ed è gestito da microcontrollore attraverso un display LCD alfanumerico 4x16 caratteri e una tastiera.
Con il singolo palmare è possibile soltanto effettuare l'analisi dello spettro, mentre con una coppia di palmari è possibile determinare il livello di segnale ricevuto che viene mostrato sul display ma soprattutto riprodotto attraverso una segnalazione acustica che facilita l'operazione di puntamento dell' antenna: più alta è la frequenza del tono, più forte è il segnale.
Rast SmartPalm Rast SmartPalm
Caratteristiche Tecniche
Frequenze:2400-2480MHz (2.4GHz ISM Band)
Alimentazione:autonoma, attraverso 4 pile NiMH integrate (4.8V 2000mAh)
Ricarca batterie:integrato: basta fornire al palmare 8-30Vdc per la ricarica
Modalità ricarica batterie:circa 8 ore a corrente costante, e poi in modalità trickle
Autonomia:più di 50 ore, sia in TX che RX
Potenza trasmessa:20dBm (100mW)
Sensibilità:-102dBm (2.5uV)
Analisi spettrale:Indicazione del profilo del rumore per ciascun canale WiFi della banda ISM 2.4GHz
Dimensioni:226x116x50mm LxWxH
Per info, invia email a iw3grx@ir3ip.net, utilizza skype (nickname iw3grx).

WatchDog per evitare che gli access point si piantino

Questa semplice scheda, gestita da microcontrollore, si interpone fra alimentatore e dispositivi come router e access point wireless in tutta sicurezza, ma può comunque essere impiegata per alimentare altri tipi di dispositivi suscettibili agli sbalzi di tensione.
Realizza un minimo di protezione (fusibile) e filtraggio dei disturbi, implementando le caratteristiche riportate nella tabella sottostante, in modo da ridurre la probabilità di interruzione di servizio causati da sbalzi di tensione oppure da errori di programmazione.
Caratteristiche Tecniche
Power Supply voltage:10÷13.8Vdc
Power Supply current:3A max
Protezione alimentazione:Fusibile, induttanza antidisturbo, sopressore di transitori
Watchdog:il dispositivo provvede incondizionatamente a disabilitare e riabilitare l'alimentazione ogni intervallo, impostabile attraverso dip switch, di 1,2,4,8,12,24,48,168 ore
Rilevazione tensione alimentazione bassa:mediante un comparatore con isteresi, viene rilevato l'abbassarsi della tensione di alimentazione sotto la soglia dei 9.6V (modificabile agendo sul valore di due resistenze): in tal caso se la tensione risulta al di sotto per più di 40uS, viene rimossa disabilitata la tensione ai dispositivi esterni e contemporaneamente viene abilitato un circuito che provvede a scaricare velocemente la tensione in uscita per evitare possibili problemi dovuti a circuiti di reset inefficienti
Rilevazione tensione alimentazione alta:Attraverso un dip switch è possibile impostare il tempo in cui la tensione di alimentazione deve rimanere sopra una certa soglia affinché venga poi abilitata l'alimentazione dei dispositivi: il tempo di permanenza può essere impostato a 1,2,4,8,15,30,60,120 secondi
Clock forniti:il circuito fornisce un clock, a 500Hz, 16Hz, 0.5Hz utilizzabile da eventuali dispositivi esterni per il monitoraggio del funzionamento
Segnalazioni:un led viene attivato (acceso) nel momento in cui viene disabilitata l'alimentazione, ovvero quando la tensione di alimentazione risulta insufficiente oppure durante i reset periodici
Sono disponibili lo schema elettrico, il layout e il master per la realizzazione del progetto.
E' inoltre disponibile il microcontrollore già programmato al costo di 6€


Altra componentistica disponibile

DescrizioneFoto (clicca per zoom)Costo singolo
per < 5pz
Costo singolo
per ≥ 5pz
Adattatore Plug RP-TNC - Plug SMA Corpo nickelato 100um contatto dorato 3um Adattatore RP-TNC to SMA   Adattatore RP-SMA to SMA € 4,50€ 3,80
€ 3,00
Adattatore SMA femmina - SMA femmina
Corpo e contatto dorati
SMA female to SMA female adapter € 3,50€ 3,00
Adattatore N femmina - SMA maschio
Corpo nickelato, contatti dorati
N female to SMA male adapter € 4,50€ 3,80
Cavo Female SMA - Female SMA con 16cm di RG178
SMA con corpo e contatto dorato 30um
SMA-F to SMA-F cable€ 6,50€ 5,00
€ 4,50
Cavo Rosenberger UTiFLEX 100cm con due plug SMA maschi a 90gradi
SMA con corpo e pin dorati 30um cavo a bassa perdita con diametro esterno 3.2mm dielettrico in teflon
SMA-M to SMA-M 100cm cable€ 8€ 7,00
€ 6,00
Connettore SMA maschio a crimpare per cavo tipo RG178/RG174
SMA con corpo e contatto dorato 30um
SMA-Male crimping connector€ 3,00€ 2,75
Connettore SMA femmina a crimpare per cavo tipo RG178/RG174
SMA con corpo e contatto dorato 30um
SMA-Female crimping connector€ 3,00€ 2,75
Connettore SMA femmina a crimpare per cavo tipo RG58/H155
SMA con corpo e contatto dorato 30um
SMA-Female crimping connector€ 3,00€ 2,75
Box da palo per fissaggio amplificatore RAST2432 direttamente al palo dell'antenna mediante fascetta ripristinabile; in questo modo l'AP può essere collegato all'amplificatore attraverso diversi metri di cavo coassiale. Mast box Mast box Mast box5,00 € 4,50 € 
Inseritore DC
Consente di alimentare l'amplificatore attraverso il cavo coassiale, come evidenziato negli PDF schemi applicativi [490k - 21/01/2006 - PDF]
Usa 2 connettori SMA femmine
DC injector 15 € 12 € 
Per info, invia email a iw3grx@ir3ip.net, utilizza skype (nickname iw3grx).

Componenti elettronici SURPLUS


Collegamenti

  • Forum WiFi
  • WiFi wiki
  • DD-WRT, ovvero un firmware GPL con sistema operativo Linux per l'access point LinkSys WRT-54g e non solo. Attenzione a non acquistare il LinkSys WRT54g Rev5 pensando che sia Linux-based: si tratta di un access point basato su vxWorks che ha determinato un "flop" nelle vendite, dopo il quale LinkSys ha deciso di sfornare la versione WRT-54gl con firmware Linux GPL.

Other mirror sites: wifi amplifier, wifi booster, amplificatore wifi



Jun 16, 2019 - 13:01:33 - http://

My Homepage
Home
My Homepage
Software
Microwave Contests
Microwave
contests
ATV
Audio/Video
transmissions
ATV
Wireless
network WiFi
Go Top
Go Top
Pagina visitata 394484 volte - Ultimo aggiornamento il 09/03/2006 alle ore 15:45:50

d0nt. Send email to spazzatura@ir3ip.net